Cos’è l’accesso fiscale, come funziona e come si fa la delega


cassetto fiscale

Lo strumento informatico messo a punto dall’Agenzia delle Entrate si chiama cassetto fiscale, uno strumento che consentirebbe ai contribuenti e assicurati di accedere ai servizi telematici presenti sul sito dell’Ente, tramite una registrazione online e identificazione con PIN, per verificare la propria condizione fiscale. Ma vediamo in dettaglio cos’è e come funziona, e la richiesta cassetto fiscale.

 

Cassetto fiscale, cos’è?

Il cassetto fiscale è un valido strumento informatico offerto dall’Agenzia delle Entrate che può essere utilizzato da tutti i contribuenti, o delegati, per snellire decisamente la consultazione delle proprie informazioni fiscali.

Operazione che può essere semplicemente effettuata online e che consente a chiunque di consultare la propria posizione fiscale, oltre che tutte le altre informazioni come dati anagrafici, patrimoniali o fiscali.

La funzione del cassetto fiscale è abbastanza chiara e valida, soprattutto nel caso in cui ci sia in corso una contestazione della posizione fiscale da parte della Pubblica Amministrazione o di Equitalia. Tutta la documentazione può essere infatti semplicemente consultata, ma anche scaricata o stampata in formato PDF. In questo modo, il contribuente che dovesse trovarsi in una posizione fiscale irregolare potrà visionare tutta la documentazione utile per giustificare la propria posizione e, eventualmente, sanarla.

Il cassetto fiscale funziona come uno sportello virtuale o, meglio, come un fascicolo dal quale è possibile reperire ogni informazione riguardante la propria persona: dai documenti alle informazioni fiscali, come dichiarazioni fiscali, anagrafe tributaria, ricevute di deleghe, dichiarazione dei redditi ma anche comunicazioni come avvisi bonari, dati patrimoniali, oltre alla possibilità di poter scaricare alcuni software per la predisposizione di alcuni adempimenti.

Al momento, il cassetto fiscale consente di reperire tutti i documenti e le dichiarazioni di imposta a partire dall’anno fiscale 1998; inoltre, sono registrate anche dichiarazioni più recenti sia tramite modello UNICO che modello 730, ma tale tipologia di strumento utile ai cittadini è in costante aggiornamento: la stessa pubblica amministrazione di impegna infatti ad arricchire il cassetto fiscale con tutta la documentazione utile.

Il cassetto fiscale è uno strumento messo a disposizione di tutti i cittadini – sia italiani residenti che non – che risultano contribuenti dello Stato. Chiunque voglia presentare la richiesta di accesso al cassetto fiscale potrà inoltrarla presso uno degli sportelli dell’Agenzia delle Entrate tramite l’esibizione del documento d’identità e, solo dopo una verifica accurata l’impiegato, potrà fornire al richiedente i dati d’accesso, ovvero un PIN e una password personale.

Tutti gli utenti Fisconline che vogliono visionare il proprio cassetto fiscale dovranno presentare la richiesta del codice PIN rilasciato dall’Agenzia delle Entrate cassetto fiscale, mentre gli utenti Entratel dovranno inserire il proprio codice personale per accedere al servizio.

 

Come si effettua l’accesso

Dopo aver ricevuto i propri dati personali, sarà possibile accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate e inserire le password necessarie per effettuare il login; in questo modo, sarà possibile consultare i propri dati personali. L’accesso cassetto fiscale consente di gestire autonomamente tutti gli adempimenti fiscali ma, data la complessità di alcuni adempimenti, in alcune circostanze potrebbe essere ugualmente necessario l’intervento di un professionista.

Inoltre è data la possibilità possibile accedere al cassetto fiscale e a tutti i servizi online offerti dalla Pubblica Amministrazione tramite le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Si tratta di un sistema che consente agli utenti di ottenere l’identità digitale, presentando semplicemente una richiesta ai gestori accreditati.

 

Come fare la delega

L’utente ha anche la possibilità di decidere di scegliere uno o due intermediari per consentire loro di accedere al proprio cassetto fiscale al fine di visionare tutta la documentazione utile. Tale possibilità potrebbe ad esempio essere interessante per il commercialista per intervenire direttamente sulla situazione fiscale del proprio cliente.

La richiesta della delega cassetto fiscale da parte dell’utente può avvenire tramite tre modalità: il cliente può decidere di richiedere la delega direttamente online, o consegnando la delega in formato pdf all’intermediario che può provvedere all’attivazione, o presentando fisicamente una delega in forma cartacea presso un ufficio delle Entrate.

Il Modello delega cassetto fiscale deve essere consegnato assolutamente firmata e corredato della fotocopia del documento d’identità dell’utente. Qualora non si dovesse ricevere entro 15 giorni il codice di attivazione, sarà necessario recarsi presso un ufficio dell’Agenzia delle Entrate segnalando la mancata ricezione del codice PIN utile all’accesso al portale.

Una volta attivata la delega l’intermediario potrà agire direttamente sul cassetto fiscale del cliente per occuparsi così di tutti gli adempimenti fiscali e visionare tutta la documentazione utile. La durata della delega del cassetto fiscale è di 4 anni, al termine dei quali è possibile rinnovarla anche direttamente online.

Prima dei 4 anni, può però anche essere richiesta la revoca della delega: all’uopo, è infatti necessario compilare un apposito modulo e presentarlo presso uno degli uffici dell’Agenzia delle Entrate o, direttamente, in via telematica.

Solitamente, vengono delegati i commercialisti o professionisti e consulenti del lavoro che hanno la necessità di dover consultare i dati fiscali dei propri clienti. Ma gli intermediari che sono stati abilitati al servizio Entratel devono necessariamente sottoscrivere un regolamento, dove vengono chiariti tutti gli aspetti e le modalità per il corretto utilizzo del cassetto fiscale.

 

Cassetto fiscale INPS

Il cassetto fiscale online  INPS è un servizio che consente agli utenti di consultare la propria posizione previdenziale, sia per quanto riguarda la situazione dei pagamenti sia per la consultazione di documenti per le gestione alle quali si è iscritti o si è stati iscritti.

È necessario registrarsi e ottenere un PIN INPS per poter accedere al portale e visionare la propria posizione previdenziale, accedendo a servizi come “La mia Pensione” per effettuare il calcolo della pensione online.

Tutte le funzionalità presenti nel cassetto previdenziale INPS variano a seconda della categoria di appartenenza degli iscritti, ovvero se aziende, liberi professionisti, artigiani, commercianti, committenti della Gestione separata, o agricoltori autonomi.

 

Cassetto fiscale Agenzia delle Entrate

Il cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate è un servizio che consente di accedere online e usufruire di tutti i servizi messi a disposizione degli utenti. Fino al 30 giugno 2017, questo servizio era fornito da Equitalia, ma dal 1 luglio 2017 la competenza è passata all’Agenzia delle Entrate.

Esistono quattro modalità di accesso per il contribuente che ha la possibilità di scegliere la soluzione più rapida, ovvero:

  • tramite il sistema Pubblico di Identità Digitale SPID;
  • con le credenziali ottenute per il cassetto fiscale;
  • tramite il PIN fornito per l’accesso alla situazione previdenziale dell’utente;
  • attraverso la Carta Nazionale dei Servizi, ovvero tramite tessere sanitaria, ma per utilizzare i servizi online occorre poi eseguire una procedura di attivazione, dotarsi di una smart card e software di gestione.

A cura di Matteo Di Felice