La guida per il trading online


trading online

Quante volte, soprattutto in un’epoca come la nostra in cui le novità si susseguono con una rapidità senza precedenti, ci siamo ritrovati a sentir parlare di cose di cui non conoscevamo neanche lontanamente l’esistenza? La domanda è retorica, poiché la risposta è “tante” per la maggior parte di noi. Ma il problema non sono ovviamente solo i vocaboli, ma quel mondo che si nasconde dietro ad essi, con una realtà che sembra a volte andare molto più veloce di quanto la nostra mente sia in grado di assorbire e metabolizzare per poter essere in grado di rimanere al passo coi tempi.



Sicuramente vi sarà capitato, in particolare modo negli ultimi anni, di sentir parlare di trading e soprattutto di trading online. Ma probabilmente non è chiaro a tutti cosa sia e come funzioni, quali possono essere i vantaggi e quali sono le modalità corrette per poter entrare in questo nuovo mercato. In questo articolo cercheremo di approfondire questo argomento, provando a dare una serie di informazioni su cosa sia il trading, su come poterlo fare, sul concetto di broker e su quale sito web scegliere come nostra piattaforma da utilizzare.

Che cos’è il trading online

Ovviamente, come primo punto da prendere in considerazione, è necessario partire dalla domanda fondamentale che tutti si sono posti: che cos’è il trading online? Si tratta essenzialmente di un modo innovativo che la tecnologia ci mette a disposizione per poter investire in borsa, con in più il grande vantaggio di avere la possibilità di riuscire ad eseguire tutte le operazioni che intendiamo effettuare da qualsiasi punto in cui ci troviamo, anche rimanendo comodamente seduti a casa o in ufficio, e utilizzando semplicemente il proprio computer, il proprio smartphone o il tablet, purché ovviamente dispongano di una normale connessione a internet.

Il Trading On Line, anche conosciuto con l’acronimo TOL, si può riassumere nell’acquisto e nella vendita di titoli finanziari con l’obiettivo di guadagnare sulla differenza di prezzo esistente fra il momento dell’acquisto e quello della vendita. Come è giusto consigliare per ogni nuova esperienza che si va ad affrontare, anche in questo caso è fortemente consigliato, in via preliminare, informarsi in modo attento, studiare a fondo e fare molta pratica, aprendo un proprio account presso un broker finanziario. Ma chi è un broker finanziario? E che account dobbiamo aprire?

Il broker, chi è e come sceglierlo

Non essendo possibile per i privati operare direttamente sui mercati finanziari, è necessario, per chiunque abbia intenzione di fare trading online, creare un proprio account registrandosi su una piattaforma di broker online, in modo che questi ultimi possano acquistare o vendere titoli per conto dei propri clienti. La loro funzione, quindi, è quella di creare un ipotetico ponte fra domanda e offerta, fungendo da intermediari fra chi vuole investire e il mercato dei capitali. Ovviamente l’obiettivo deve essere quello di scegliere un broker sicuro e affidabile, in grado di fare fronte a tutte le nostre esigenze. Per i meno esperti, è consigliabile scegliere una piattaforma che preveda la possibilità di aprire un conto demo gratuito, potendo così fare pratica senza alcun rischio economico.

A cura di Matteo Di Felice